Lippi, Alonso e… l’unità d’Italia

Parto con due citazioni, l’una “ironica”, tratta da Martin Solly, “Xenophobe’s guide to the ITALIANS” Oval books, London 1995 (updates 2006), p. 1

The Italians are not a race, but a collection of peoples. They tend to think of themselves and each other first and foremost as Romans, Milanese, Sicilians or Florentines, and secondly as Italians […].

Every now and then the Italians do try and behave like a nation and make a big effort to be nationalistic, for example, when the Italian football team is doing well in the World Cup, or Ferrari has just won the Formula One World Championship twice in a row.

L’altra “autorevole”, tratta dalla nuova edizione (2009) de Le sfide di Babele di P.E.Balboni (p. 9):

La massa nazione non scompare: la partita della Nazionale di calcio o il gran premio di Formula 1 riaggrega la nazione, coinvolgendo in certi momenti anche persone che non fanno parte della massa-sportivi; ma la massa-nazione viene tagliata trasversalmente da mille altre appartenenze che vengono scelte tra tutte quelle disponibili nelle città, in Internet, in giro per l’Europa.

Ora chiudo con una riflessione che lascio a quanti, amanti del nostro Bel Paese, bazzicano questo blog…

Sulla soglia dei festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia, quanto incideranno una Ferrari ormai da un paio d’anni sotto tono (con un recupero che al momento sembra non poter essere efficace) e, soprattutto, la terribile batosta che i campioni del mondo uscenti hanno preso in SudAfrica?

Possono sembrare discorsi oziosi, ma la Lega Nord aumenta i suoi consensi, il grande flusso migratorio vede il crescere per reazione di fenomeni identitari regionalistici, aumenta il ricorso al dialetto in chiave gergale come modo di comunicare tra i giovani (guardati http://www.solomotori.it/12032010/el-ga-el-suv-video-completo-dello-spot-della-skoda-yeti/ tenendo presente che solo nella prima settimana di presenza su youtube questo video ha avuto 25.000 visitatori!)… quanto incideranno questi fenomeni nella tendenza alla disgregazione di una nazione al fondo giovane come l’Italia, oggi che sono venuti meno due forti motivi per compattarsi cantando a squarciagola Fratelli d’Italia?

Ai posteri l’ardua sentenza.

luca@4links.it

Share

Be the first to comment on "Lippi, Alonso e… l’unità d’Italia"

Rispondi