Brevi riflessioni di meta` giugno

Siamo finalmente al caldo, almeno nelle Marche; anche a scuola il clima comincia a farsi “torrido”, visto il buon numero di studenti in arrivo nei prossimi giorni. Con le “vuvuzelas” che riecheggiano nelle nostre povere orecchie da tifosi, ecco alcuni pensieri sparsi di metà giugno:

– Da poco abbiamo svolto a scuola la sessione estiva dell’esame CILS. Per gli studenti è stato a dir poco massacrante, viste le tante ore necessarie per completarlo (specialmente a livello C2!), ma ammetto che il livello di scientificità della prova è notevole, pur con alcuni piccoli dubbi su alcuni esercizi. Mi riprometto, in un prossimo articolo, di mettere a confronto il CILS con il CELI, per un utile confronto. Invito i lettori, nel caso abbiano idee in proposito, a dire la loro.

– Tra poco più di una settimana inizierà il corso di aggiornamento completamente gratuito per docenti organizzato dalla nostra scuola. Ancora una volta le richieste sono state MOLTISSIME, a testimonianza del grande bisogno di formazione “accessibile” che c’è in giro. Non nascondo un certo piacere nell’andare controcorrente, specialmente  in un periodo di crisi come questo, in cui un giorno di formazione puo` arrivare a cifre davvero improponibili.

– Segnalo un articolo interessante, purtroppo in inglese, consultabile qui. Presenta una  riflessione sul possibile legame tra il concetto di identità multipla e apprendimento di una lingua straniera, come sostenuto da Zoltan Dörnyei in un suo recente lavoro di notevole successo. Da grande appassionato (e vecchio studioso) di didattica in ambienti virtuali, non posso che essere pienamente d’accordo sui vantaggi motivazionali nell’uso di tali strumenti, sfruttando la possibilità di ricreare e “superare” la propria identità tradizionalmente intesa.

– Un ultimo commento sulla paventata possibilità di chiusura per uno dei blog “storici” dell’italiano per stranieri, “Il due blog”, alla ricerca di collaboratori per rimanere in vita. Pur conscio dei tantissimi impegni dei bravi autori, spero davvero che il blog rimanga attivo.

Share

Be the first to comment on "Brevi riflessioni di meta` giugno"

Rispondi